L’applicazione dell’ombretto minerale

18 Mag L’applicazione dell’ombretto minerale

Le polveri libere del trucco minerale sono davvero belle e dai colori seducenti. Ma si potrebbe pensare che siano difficilmente portabili e dedicati solo alle “esperte”.

Niente di più lontano dal vero! 😀 Applicare l’ombretto minerale è facilissimo! vediamo come…

Innanzitutto bisogna dire che l’ombretto minerale è davvero versatile, perché si può applicare in polvere, si può sfumarlo con le dita o con un pennello, si può applicare con il metodo liquido per avere un’intensità maggiore, oppure si può trasformare in eyeliner.

Inoltre, possiamo anche mischiare due o più pigmenti e creare un ombretto personalizzato . Otterremo così una nuance del tutto nuova e originalissima. E se abbiamo ottenuto una nuance che ci piace particolarmente, possiamo anche conservarla nella jar vuota.

Ma vediamo in pratica, le varie applicazioni dell’ombretto minerale:

Applicazione in polvere

Prelevare un po’ di polvere con le dita o con il pennello, eliminando l’eccesso di pigmento ed applicare normalmente, fino ad ottenere l’intensità di colore e la sfumatura desiderata.

In questo caso consigliamo di utilizzare prima della polvere un primer, da sfumare su tutta la palpebra o una crema viso/occhi mescolata con del pigmento da fondotinta, oppure un correttore occhi o una matita chiara molto pastosa. Insomma, una “base” che faccia aderire meglio il pigmento sulla palpebra e che lo faccia anche durare più a lungo! Anche l’utilizzo della Nebbia Fissante spruzzata sul viso prima del trucco, aumenta l’aderenza dei pigmenti alla pelle.

Applicazione liquida

– Prelevare un pò di ombretto minerale col pennello asciutto, mescolare la polvere con una goccia di Rugiada per Make up o con poca acqua nel coperchio del barattolo in modo da formare una crema liquida.

– Oppure fare cadere un po’ di polvere di ombretto minerale nel tappo della jar, mescolare con il pennello bagnato di acqua o di Nebbia Fissante fino a formare una “cremina” liquida.

Applicare sulla palpebra e, dopo una decina di secondi, quando la polvere risulta asciutta, uniformare sfumando il tutto col dito o con un pennello pulito e asciutto.

Eyeliner

Per trasformare un ombretto minerale in un eyeliner basta applicarlo con il metodo liquido utilizzando un pennello sottile per disegnare la riga all’attaccatura delle ciglia.
Per ottenere l’effetto “smokey” basterà poi sfumare la linea verso l’esterno col l’aiuto di un cotton fioc o di un pennellino asciutto.

Ombretto in crema

Per un ombretto “cremoso”, mescolare del pigmento a una crema idratante viso non troppo pesante o a una crema contorno occhi. Aggiungere pigmento fino a raggiungere la colorazione desiderata. Aplicare con il dito o con un pennello pulito sulla palpebra. Lasciare asciugare ed eventualmente sfumare da asciutto.

In tutti i casi, per fissare il trucco è possibile spruzzare poca Nebbia Fissante a circa 20 cm dal viso.

E infine, possiamo rendere ancora più versatile il nostro ombretto minerale, trasformandolo, a seconda dei gusti e della tonalità,  in blush, smalto, gloss, rossetto e tutto quello che la fantasia vi farà creare. Il che ci permette anche di creare un total look che va dagli occhi, alla bocca, alle labbra!

Insomma, il trucco minerale è davvero versatilissimo e può scatenare la fantasia di chiunque, anche di chi è alla prime armi o di chi non si considera esperta! E la cosa bella è che fare degli esperimenti per creare nuovi colori e nuove applicazione è proprio divertente! 😉

Applicazione liquida dell' ombretto minerale

Applicazione liquida dell’ ombretto minerale

The following two tabs change content below.
Titolare di Ecocose.com negozio online di cosmesi ecobio. Amante del biologico, della Natura, dei libri, dei viaggi e del vivere responsabilmente.
4 Commenti
  • chiara spo
    Scritto alle 13:05h, 21 Novembre Rispondi

    utilissimo! dai molte più indicazioni di quante non ne diano quelli della Neve, sei sempre una miniera Luana!
    Volevo chiederti cosa consigli come primer, senza siliconi non riesco a trovarne , ho la palpebra che “unge” facilmente e la Rugiada mi crea disomogeneità 🙁

    • Luana
      Scritto alle 15:49h, 22 Novembre Rispondi

      ciao Chiara! io al posto del primer (dato che non ne conosco che NON contengano silicone e come sai io detesto i prodotti siliconici!) uso il kajal white della khadi o la matita pastello avorio della neve molto ben sfumata e lavorata. Poi se applico un ombretto in polvere metto sempre prima un velo di cipria, anch’essa molto ben lavorata in modo che aderisca proprio bene alla pelle. Ho visto di recente che Clio makeup consiglia di usare la stessa tecnica anche per fare aderire meglio il fondotinta minerale! Ora ti cerco il video!! 🙂

      • Luana
        Scritto alle 15:53h, 22 Novembre Rispondi
        • Luana
          Scritto alle 15:54h, 22 Novembre Rispondi

          Secondo me le disomogeneità della Rugiada per Make up si possono risolvere facendo asciugare bene il prodotto e poi aplicando la stessa tecnica: cipria lavorata bene bene! 😉
          Prova così e fammi sapere!

Scrivi un commento

Ti sono piaciuti i prodotti di cui abbiamo parlato?

Grazie per aver letto il nostro blog

Vorresti acquistare i cosmetici

di cui hai appena letto?

Puoi acquistarli proprio qui su Ecocose