come colorare i capelli naturalmente henne

05 Mag Colora i capelli in modo naturale

Come colorare i capelli in modo naturale? Ne ho sentito parlare tante volte, ma, di fatto, il mondo delle erbe tintorie e delle colorazioni naturali è stato a lungo un grosso punto interrogativo. Sono solita recarmi dal parrucchiere per fare il colore, nemmeno così tanto di frequente. Nessun capello bianco, ancora.

L’ultima volta in cui sono stata a fare il colore, – hai presente quando hai quell’irrefrenabile voglia di cambiamento, che ti porta, dritta dritta, a fissare un appuntamento dal parrucchiere? – il mio hair stylist di fiducia ha tirato fuori la parolina magica. Mi chiede: “Facciamo l’henné?

A questa proposta, proprio, non ho saputo resistere e così mi sono fidata. Del resto, se proprio il mio parrucchiere mi propina una ricetta “naturale”, non posso che seguire il suo consiglio.

Colore bellissimo, niente capelli rovinati, inspiegabilmente.

Allora, da ignorante assoluta sull’argomento, ho iniziato a informarmi sul modo in cui agiscono le erbe tintorie, e con mia sorpresa ho scoperto che l’henné usato dai parrucchieri, contiene necessariamente picramato di sodio. Infatti, i tempi di posa, particolarmente lunghi rispetto a una colorazione chimica – parliamo di almeno 2 ore di posa -, inciderebbero negativamente sul flusso di lavoro di un qualunque professionista. Bene, se vuoi evitare qualunque sostanza chimica e avere un bell’effetto naturale, pare che non ci sia altra scelta se non il “fai da te“.

#1 Henné rosso? l’henné è SOLO rosso!

HENNE NERO, O INDIGO

L’henné, o Lawsonia Inermis, è una pianta usata da centinaia di anni per tingere naturalmente pelle e capelli. Le foglie di henné contengono, infatti, una molecola (Lawsone) che, a contatto con sostanze acide, rilascia una colorazione rosso-arancio.

Applicato sui capelli, l’henné (tinge solo ed esclusivamente di rosso) penetra nella cuticola, legandosi alla cheratina. Usato puro, colora il capello in base al colore di partenza, e alla durata dell’applicazione. Dona sfumature tra il rosso e l’arancio.

Con il tempo, quest’erba tintoria penetra nel capello, rinforzandolo e avvolgendolo. A differenza delle tinte chimiche, sappi che, se smetti di fare l’henné, i tuoi capelli torneranno alla loro tonalità di partenza. Niente stress da sostanze chimiche. Preparati a dire addio ai capelli sfibrati.

Come si prepara l’henné?

preparazione henne

In una ciotola di vetro o ceramica – assolutamente vietato il contatto col metallo -, mescola la polvere di henné con dell’acqua calda e un agente acido come limone, aceto, aceto di mele o Amla. Per mescolare, usa sempre un cucchiaio di legno o di plastica. Lascia l’henné in ossidazione per tutta la notte, coprendo il recipiente con un asciugamano, possibilmente tenendolo al caldo.

Suggerimento: Dopo avere fatto risposare il composto, e prima di applicarlo sulla chioma, riscalda qualche secondo in microonde.

L’impasto dovrà avere una consistenza cremosa. Se troppo liquido, sarà facile che coli. Se troppo solido non riuscirai a spalmarlo bene. Ricorda di passare il composto, ciocca a ciocca, avendo cura di pettinare bene, esattamente come faresti con una normale tintura per capelli chimica.

Ti suggerisco di aggiungere degli agenti idratanti, come cacao in polvere, miele, latte o yogurt. Servirà a non far seccare le punte.

Raccogli i capelli e copri il capo con pellicola trasparente. A questo punto, avvolgi intorno alla testa un asciugamano per trattenere il calore. Lascia in posa almeno due ore. Sappi che più prolunghi il tempo di posa, e più l’henné sarà scuro. Sciacqua solo con acqua, senza shampoo. L’henné continua a colorare anche nelle 48 ore successive al risciacquo.

#2 “Henné Nero”? Il vero nome è Indigo 

henne nero o indingo

Hai presente quando si parla di “henné nero”? Bene, in realtà si parla di Indigo (Indigofera Tinctoria). È una pianta che, da secoli, viene impiegata per tingere di nero capelli e stoffe in maniera naturale.

Essendo un’erba tintoria, ha molto in comune con l’henné: proprio per questo, viene chiamato henné Nero. Anche l’Indigo ha, infatti, dei veri e propri effetti benefici sui capelli, lasciandoli morbidi e lucenti, copre perfettamente i capelli bianchi, se usato in combinazione con l’henné.

Si differenzia dall’henné per una questione puramente chimica. La molecola dal potere colorante viene rilasciata in fase alcalina, non acida. Significa che non dovrai acidificare quest’erba tintoria, con un bel risparmio di tempo. Ritieniti fortunata. L’Indigo, va preparata al momento e usata subito.

Indigo, preparazione

prepparazione indigo

Mescola la polvere di Indigo con acqua o tè nero non troppo caldo, massimo 50°. Diversamente, potresti inibire la colorazione, quindi fa’ attenzione.

Suggerimento: Aggiungi un cucchiaio di sale, aiuterai il colore a rimanere più a lungo.

Applica subito il composto sui capelli asciutti e puliti. Abbi cura di separarli per ciocche. Inizia a colorare i capelli dalla radice alla punta, usando un pennello da parrucchiere. Raccogli infine i capelli, e copri con pellicola trasparente e asciugamano. Il tempo da attendere va da un minimo di mezz’ora, a un massimo di 2 ore.

Non rimuovere il colore con lo shampoo: anche l’Indigo continua ad agire anche nelle 48 ore dopo il risciacquo.

#3 L’henné neutro in realtà si chiama Cassia

henné neutro o biondo

L’Henné neutro o Senna o Cassia è una pianta tintoria dallo straordinario potere lucidante e fortificante sui capelli, ma non ha l’azione colorante del Lawsonia.

Può essere usato come sebonormalizzante. Puoi usarlo tranquillamente come maschera rinforzante o per dare dei riflessi dorati alla tua chioma.

Cassia, come usarla

henné neutro

In base alla lunghezza dei capelli, unisci polvere e acqua calda, the o camomilla. Aggiungi dello yogurt o, in alternativa, un cucchiaino di miele. Se vuoi ottenere dei riflessi dorati prova ad aggiungere rabarbaro, zafferano o zenzero. Se hai capelli biondo cenere mescolare solo con acqua o camomilla e/o limone.

Mescola henné ed erbe tintorie, gioca con il colore

hennè ed di erbe tintorie

 Vuoi un castano scuro perfetto? Prova questa ricetta!

Ti svelo un segreto, se provi a mescolare henné ed erbe tintorie, ti stupirai delle innumerevoli tonalità cromatiche di cui potrai vestire i tuoi capelli!

Vuoi ottenere un tono di rosso scuro, meno vivace di quello che otterresti con l’henné puro?

Aggiungi all’Henné Amla, Katam o fondi di caffè.

Se invece vuoi ottenere dei toni ancora più accesi, aggiungi un cucchiaino di curcuma, un’infusione di karkadé o del vino rosso bollito (per fare evaporare del tutto l’alcool).

Quello che vuoi è un castano scuro, o mogano? Mixa henné e Indigo: il risultato sarà diverso in base alla proporzione di Indigo e della base di partenza. Se non ami il rosso, usa il mallo di noce: riesce a smorzare i toni rossi.

.

Prova a colorare i capelli in modo naturale

Se hai delle schiariture, considera che i capelli schiariti verranno tinti in maniera diversa. Risulteranno più chiari. Ricordati di aggiungere sempre del miele o dello yogurt all’impasto, per evitare che secchi le punte. Le erbe tintorie tendono a farlo, naturalmente. 🙂

Che aspetti a dare nuova vita alla tua chioma? Sole e mare sfibreranno presto, inevitabilmente, i tuoi capelli. Già da qualche tempo, dopo essermi documentata e aver ascoltato i preziosi consigli di Luana, personalmente, non faccio più la tintura chimica. E sono anche diventata un’affezionata cliente di Ecocose. Vuoi fare un regalo alla tua chioma?

Colora i tuoi capelli con le erbe
The following two tabs change content below.
Sono Marialuisa Sanfilippo, founder di madd.it. Il mio obiettivo è rendere la tua comunicazione aziendale uno strumento di informazione al servizio del cliente, fornirgli un servizio migliore, guadagnare di più e lavorare meglio. Mi occupo principalmente di marketing strategico e seo copywriting .
2 Commenti
  • Cristina
    Scritto alle 22:46h, 18 Giugno Rispondi

    Dove posso comprare un buon prodotto di henne’

  • Stefano Moro
    Scritto alle 08:57h, 20 Giugno Rispondi

    Ciao Cristina. Naturalmente puoi trovare i migliori hennè su Ecocose, a questa pagina: https://www.ecocose.com/27-henne-erbe-tintorie-e-tinte-vegetali
    Sono tutti buoni, perchè li abbiamo selezionati e testati. Solo provandoli e con un po’ di esperienza potrai scegliere il tuo preferito. 🙂
    Ciao!

Scrivi un commento

Ti sono piaciuti i prodotti di cui abbiamo parlato?

Grazie per aver letto il nostro blog

Vorresti acquistare i cosmetici

di cui hai appena letto?

Puoi acquistarli proprio qui su Ecocose